ECCO IL SOUND DEL FUTURO

Il sound del futuro è stato finalmente svelato. Ogni volta che gli utenti avvieranno un veicolo o equipaggiato con un motore FPT Industrial di nuova generazione, questo è ciò che sentiranno:



Questo pezzo unico, chiamato Preludio, è stato presentato al pubblico per la prima volta in occasione del Consumer Electronics Show (CES) svoltosi all'inizio di gennaio a Las Vegas, alla presenza del padre della disco music, Giorgio Moroder. Il leggendario compositore, vincitore di tre premi Oscar, è il genio che ha scritto Preludio (fai clic qui per scaricare la canzone).

Si tratta del primo progetto di questo genere avviato da un costruttore di sistemi di motori. Per definizione, un preludio è un breve brano musicale, che solitamente funge da introduzione. FPT Industrial l'ha usato come simbolo delle prestazioni delle sue innovative soluzioni. Oltre a diventare il suono di accensione dei veicoli che saranno dotati dei nostri futuri motori, Preludio  è una sorta di “firma sonora” che entrerà a far parte della nostra brand identity.

“FPT adora sperimentare, proprio come me. Anziché chiedermi di usare una delle mie hit più popolari, mi hanno sfidato a creare qualcosa di nuovo”, ha spiegato Giorgio Moroder. “Amo pensare che il mio Preludio verrà ascoltato ancora e ancora, milioni di volte, fino a trasformarsi in un gesto quotidiano”.

In pochi secondi, Giorgio è riuscito a creare una melodia che rappresenta l'approccio innovativo di FPT Industrial e unisce una componente futuristica allo stile personale dell'artista, che ricorda la sua musica degli anni ‘80. Le prime note compongono l'inizio di un brano commerciale, una fantastica hit composta da Giorgio.

Il brano completo è disponibile in una speciale Spotify playlist, insieme a una selezione di canzoni dell'artista e a cinque podcast che approfondiscono la collaborazione tra FPT Industrial e Giorgio Moroder.

Cliccando qui puoi guardare i video che testimoniano la visita di Giorgio presso il nostro centro Ricerca e Sviluppo di Arbon, in Svizzera, e illustrano il suo processo creativo mentre lavorava a Preludio nel suo studio.